News

16/06/2017 // OMI: compravendite I trimestre 2017 al +8,6%

Nel I trimestre del 2017 sono state compravendute 122 mila abitazioni (in termini di NTN), quasi 10 mila in più rispetto all’omologo trimestre del 2016, pari a una crescita dell’8,6%.

Seppure ridimensionato il tasso rispetto ai valori dei rialzi rilevati nel corso del 2016, anche superiori al 20% nei primi due trimestri, il numero di abitazioni scambiate in questo I trimestre del 2017 continua ad avvicinarsi ai livelli osservati, per trimestri omologhi, prima della ripida caduta del 2012.

 

Tra le aree del paese, sono state le Isole a mostrare il tasso di variazione più elevato, +11,9%, seppure riferito al più basso numero di scambi, circa 11 mila abitazioni compravendute.

Nelle aree del Nord i rialzi sono stati entrambi vicini al 10%, con quasi 42 mila abitazioni compravendute nel Nord Ovest e quasi 23 mila nel Nord Est.

Al Centro il rialzo è stato prossimo all’8% con più di 25 mila abitazioni scambiate e infine al Sud gli scambi sono saliti del 5,1%, superando le 21 mila unità compravendute.

Distinguendo il mercato residenziale tra comuni capoluogo e non capoluoghi, nel I trimestre del 2017 si rilevano rialzi delle compravendite sostanzialmente identici nei due comparti, +8,7% nei capoluoghi e +8,6% nei comuni minori.

I risultati appaiono più diversificati nella ripartizione per aree geografiche con i capoluoghi del Centro che mostrano un rialzo quasi doppio di quello dei restanti comuni (+10,2% rispetto a +5,9%), i comuni non capoluogo del Nord-Est e del Sud con i tassi di crescita più elevati, infine sono stati molto simili i tassi tra le due ripartizioni nel Nord-Ovest e nelle Isole.

Nelle otto maggiori città italiane per popolazione, la crescita delle compravendite di abitazioni nel I trimestre del 2017, rispetto al trimestre omologo del 2016, ha sfiorato il 10% con 22.170 unità scambiate.

Il risultato migliore è stato raggiunto da Firenze, dove gli acquisti di abitazioni sono cresciuti del 16,5%; a seguire c’è Genova, che guadagna il 15%, Milano dove continua la crescita del mercato a tassi elevati, con un rialzo del 13,8%, e Roma, con poco più di 7.200 NTN e un rialzo del 10,2%.

Più timidi i recuperi nelle altre grandi città con Torino, Napoli e Bologna sopra il 4% e Venezia, fanalino di coda, che si ferma a +2,3%.

È stata pari a quasi 2 milioni di m2 la superficie, circa il 16% del totale nazionale, delle abitazioni compravendute nelle metropoli, in aumento, rispetto al I trimestre del 2016 del 9,8%, uguale alla crescita osservata per l’intero paese.

La superficie media delle abitazioni compravendute è più bassa a Milano e Torino, al di sotto di 90m2, e massima, tra le grandi città, a Venezia, oltre 100m2.

La distribuzione delle compravendite, secondo il taglio dimensionale, mostra che nel I trimestre 2017 sono state acquistate nelle grandi città in larga parte, oltre i due terzi degli scambi, abitazioni con superficie compresa tra 50 m2 e 115m2.

A Milano le abitazioni fino a 50m2 acquistate nel I trimestre 2017 sono state quasi il 20% del totale; di contro, a Napoli e a Firenze sono state compravendute le quote maggiori di case con superficie oltre i 145m2.